Nina Beier

NINA BEIER

Il potere del contemporaneo di estrapolare elementi del passato attraverso codici e pratiche attuali dimostra come il rispetto nei confronti del passato sia sempre accompagnato dalla capacità di tenere in vita un’idea di cultura.


NINA BEIER

Perfect Duty, 2014
Statue in bronzo, tappeti persiani, banconote
Courtesy l’artista e Croy Nielsen, Berlin

La centralità del concettuale nella cultura contemporanea e dunque anche nella scultura emerge in particolar modo nelle opere di Nina Beier. Il suo lavoro in mostra affronta il problema del valore rappresentativo attraverso l’esposizione di alcune sculture provenienti dalla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Il potere del contemporaneo di estrapolare elementi del passato attraverso codici e pratiche attuali dimostra come il rispetto nei confronti del passato sia sempre accompagnato dalla capacità di tenere in vita un’idea di cultura. La combinazione di elementi diversi diventa per Beier un modo per realizzare sculture che mostrano gli scambi e le sovrapposizioni che si attivano nella cultura contemporanea. In particolare, l’opera esposta (Perfect Duty, 2015) mostra il denaro, l’arte e il tappeto come simboli di scambio commerciale. L’opera consiste in un ready-made di elementi in prestito destinati a fine mostra a tornare ai loro proprietari.

Nina Beier è nata nel 1975 ad Aarhus, Danimarca. Vive e lavora a New York, USA. Recentemente il suo lavoro è stato presentato in diverse mostre personali come: Nina Beier, Kunstverein Hamburg, Amburgo (2015); Four Stomachs, Objectif Exhibitions, Anversa (2015); Nina Beier, David Roberts Art Foundation, Londra (2014); Office Nature Nobody Pattern, Croy Nielsen, Berlino (2014); Sweat no Sweat, Mostyn, Llandudno (2013). Tra le sue partecipazioni a mostre collettive si ricordano: The Peacock, Grazer Kunstverein, Graz (2014); The Brancusi Effect, Kunsthalle Wien, Vienna (2014); Decorum, Musée d’Art moderne de la Ville de Paris, Parigi (2013); Veerle, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2013); L’Image dans la sculpture, Centre Pompidou, Parigi (2013).



« torna alla mostra
CONTATTI
Informazioni: +39 055 26 45 155
Prenotazioni: +39 055 24 69 600
Email: info@palazzostrozzi.org
Cliccando sul bottone go si dichiara di aver letto ed accettatto le politiche sulla privacy

CALENDARIO EVENTI:  luglio 2019
L M M G V S D
« giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO ARTISTI  clicca sulla lettera

A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Con la grande mostra dedicata ad Ai Weiwei (23 settembre 2016-22 gennaio 2017) per la prima volta Palazzo Strozzi diventa uno spazio espositivo unitario che comprende facciata, Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

L’arte contemporanea esce dalla Strozzina e si espande sia a livello espositivo che di comunicazione, in uno scenario in cui Palazzo Strozzi partecipa attivamente all’avanguardia artistica del nostro tempo.

Per questo motivo le informazioni relative alla mostra Ai Weiwei. Libero e il programma di mostre e attività future dedicato all'arte contemporanea saranno consultabili direttamente al sito www.palazzostrozzi.org e sui canali social di Palazzo Strozzi.

chiudi