15.05.08 - 30.06.08
Exploded Views
- Remapping Firenze

Installazione multimediale
di Marnix de Nijs
 
  vedi in alta risoluzione
   
  ENGLISH
 
   
Palazzo Strozzi Centro di Cultura Contemporanea Strozzina (CCCS)
Fondazione Palazzo Strozzi
Piazza Strozzi
Firenze
   
 

Marnix de Nijs, uno dei più noti artisti multimediali contemporanei olandesi, è stato invitato dal CCCS a realizzare a Palazzo Strozzi un'installazione appositamente ideata per la città di Firenze.

L’opera è costituita da due tapis-roulant industriali posizionati di fronte ad un immenso schermo su cui scorrono in soggettiva, in parte filmate, in parte realizzate in computer grafica, le strade deserte di una Firenze virtuale. Ed è il fruitore stesso con il suo corpo a condizionare cio che vede. È la forza fisica che egli impiega a far scaturire le immagini in 3D raffiguranti una Firenze “onirica”, caratterizzata da scorci reali di architetture che da attraversarle però esplodono in un’infinità di pixel. La velocità con cui si corre, condiziona direttamente l’intensità dell’esperienza estetica vissuta. Il protagonista, nell’opera d’arte di Marnix de Nijs, è il fruitore. Usando come interfaccia tra sé e la macchina il proprio corpo, egli ha modo di determinare in prima persona la scelta delle ambientazioni percorribili e l’intensità delle immagini che scoprirà attraversandole.

Mentre il mondo visivo rappresentato si concentrerà sul concetto di vuoto, di assenza completa di tracce umane e sulla mera bellezza degli spazi, il livello supplementare, la dimensione acustica aggiungerà un nuovo piano di presenza proponendo un compendio di suoni registrati nella stessa città di Firenze.

L’opera Exploded Views è stata prodotta espressamente per il CCCS ed è il primo di una serie di interventi per i quali il CCCS invita i protagonisti della scena internazionale artistica a Firenze per produrre opere site-specific che riflettano i più svariati aspetti della realtà di questa città.

Il materiale visivo in 3D è stato elaborato avvalendosi di una tecnologia altamente sperimentale sviluppata presso la Technische Universität di Darmstadt in Germania.
De Nijs è il primo artista che si avvale di questa tecnologia all’avanguardia che rende possibile la combinazione della qualità cinematografica di un film con l’interattività di un motore grafico. Il lavoro di de Nijs è stato realizzato con l’aiuto degli studenti del Corso specialistico di Communication Design dell’ISIA, Firenze.

Marnix de Nijs vive a Rotterdam ed è un artista impegnato nell’esplorazione dello scontro dinamico fra corpi, macchine e altri media. Cresciuto come scultore, de Nijs annovera ormai fra le proprie opere principalmente macchine interattive che giocano con la percezione ed il controllo di immagine e suoni. Marnix de Nijs è riconosciuto a livello internazionale come uno dei massimi esponenti dell’arte scultorea interattiva.

L'intervento di Marnix de Nijs, in collaborazione con Fabbrica Europa, è stato sostenuto dall'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e rientra nel programma di “Olandiamo? - Festival culturale in occasione dei 50 anni dell'Istituto Olandese di Firenze”.

   
  Intervista radiofonica CONTRORADIO a Marnix de Nijs
 
   
  vedi in alta risoluzione "How it works"
   
 
   
   
   
   
   
 

Prodotto da:
Marnix  de Nijs, Rotterdam
http://www.marnixdenijs.nl
The Centre for Contemporary Culture Strozzina (CCCS), Firenze
http://www.strozzina.org

Co-prodotto da:
The Netherlands Media Art Institute,
Montevideo/Time Based Arts, Amsterdam
http://www.nimk.nl

Audio-design: 
Boris Debackere, Antwerp
http://www.rotorscoop.net

Recostruzioni 3D:
Structure From Motion: Noah Snavely
(University of Washington), 
Multi-View Stereo: Michael Goesele, Sebastian Koch
(Technische Universität Darmstadt)
http://grail.cs.washington.edu/projects/mvscpc/
http://phototour.cs.washington.edu

Sviluppo sistema 3D e implementazione videogioco /
3D authoring and game implementation: 
Blender Institute Project Apricot, Amsterdam
http://www.blender.org

Motore videogioco:
Crystal Space 
http://www.crystalspace3d.org

Assistenza nella produzione tecnica e materiale making-of:
Prof. Antonio Glessi
The students of Master in Communication Design,
ISIA Florence, (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche)
http://www.isiadesign.fi.it

Per la ricerca su Firenze ringraziamo:
Maurizio Bossi, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux
http://www.vieusseux.fi.it