Strozzina
Gerhard Richter
Lorenzo Banci
Marc Breslin
Antony Gormley
Roger Hiorns
Xie Nanxing
Scott Short
WolfgangTillmans
Home
English
About
Lectures
Catalogo
Educazione

Nel nostro mondo dominato dalla comunicazione visiva attraverso TV, internet e stampa, l’arte contemporanea può reagire mettendo in crisi il potere delle immagini, dissolvendo o alterando contenuti e messaggi precisi, ma aprendo diverse possibili interpretazioni e significati. Il percorso della mostra porta a riflettere su un nuovo rapporto con le immagini: da una parte il lavoro del grande artista tedesco Gerhard Richter, che unisce astrazione e figurazione attraverso la sua tipica “pittura sfocata” o la stratificazione dei segni pittorici, dall’altra gli interventi di sette artisti contemporanei impegnati sul tema della dissolvenza dell’immagine attraverso l’utilizzo di diverse tecniche artistiche: pittura, fotografia, scultura e installazione.  

VISITE GUIDATE

Ogni sabato e domenica alle ore 16.30, gratuite e senza prenotazione.

Su prenotazione: per gruppi di massimo 15 persone, tutti i giorni negli orari di apertura del Centro.
Costi: € 40,00 per gruppi di adulti / € 30,00 per gruppi di studenti universitari
(max 15 persone a gruppo)


SPECIALE SCUOLA


SCUOLA ELEMENTARE
 

Laboratorio: Che sagoma!
Le silhouette dei corpi dei ragazzi utilizzate per la creazione di un murales


Antony Gormley prende il proprio corpo come punto di partenza nella creazione delle sue opere: figure umane realizzate con materiali semplici come il piombo, l’acciaio, la creta o il ferro. Nelle sue opere i confini tra figura umana e spazio tendono a dissolversi, interno ed esterno si confondono, in una progressiva astrazione scultorea del corpo umano. Il laboratorio trae spunto dall’opera di Antony Gormley presente in mostra, un’installazione costituita da centinaia di metri di tubo metallico avvolto in spire concentriche, che riempiono l’intero spazio della sala espositiva come un dinamico disegno tridimensionale di cui non è possibile riconoscere inizio o fine. Dopo aver compiuto un'esperienza fisica dell'opera, attraversando lo spazio da essa occupato e trasformato, i ragazzi si spostano nel laboratorio per la creazione di un murales, ricalcando al muro le sagome dei propri corpi. Il disegno a muro diventa un modo per dialogare con lo spazio vuoto della stanza, giocando a intersecare le sagome dei corpi, che avranno colori diversi e potranno essere riempite con motivi inventati dai ragazzi stessi.  

Obiettivi
: scoprire lo spazio del museo, sviluppando capacità di osservazione dei mezzi espressivi utilizzati nella creazione di opere d'arte che si configurano come ambienti spaziali; estendere la pratica del disegno nello spazio tridimensionale della stanza e, attraverso la misura del proprio corpo, entrare in rapporto con lo spazio e con gli altri; comprendere l’importanza dell’apporto di tutti per la costruzione del murales, tramite il lavoro in gruppo.  

Costi
: € 5,00 a bambino (bigl. ingresso incluso). Durata: 1h 30'    


SCUOLA MEDIA


Visita guidata sperimentale
(durata: 1h)
Vengono ideati appositi percorsi all’interno delle mostre in corso, privilegiando un approccio “orizzontale” che rende i ragazzi protagonisti nella scoperta delle opere, predisponendoli al dialogo attraverso l'interazione e confronto reciproco.

La visita può essere associata al laboratorio: 
Un atlante di immagini
Un lavoro di raccolta e catalogazione di immagini e stereotipi che raccontano il nostro mondo contemporaneo

Fin dai propri esordi Gerhard Richter ha raccolto innumerevoli immagini fotografiche, tratte da album di famiglia, giornali e riviste illustrate, usate come modelli per la propria pittura. Con il tempo queste immagini sono state accuratamente catalogate dall’artista, suddivise per gruppi tematici e raccolte in tavole, che formano le pagine di un immenso “Atlante” (dal tedesco Atlas), tutt’ora aperto ad accogliere nuovo materiale. Durante il laboratorio i ragazzi osservano alcune riproduzioni delle tavole dell’Atlas di Richter, ritrovando le immagini fotografiche che hanno costituito il punto di partenza di alcune delle opere viste in mostra. Sono poi loro stessi a selezionare, da riviste di vario genere, le immagini più appropriate per costruire la tavole di un Atlante che descriva alcuni aspetti e tematiche del mondo contemporaneo. L’attività termina con una riflessione collettiva durante la quale motivare e commentare i materiali raccolti.  

Obiettivi: comprendere come la pittura può entrare in rapporto con le immagini che quotidianamente circolano nella nostra società e la connotano; riflettere sul potere delle immagini nella rappresentazione ma anche nella creazione di rapporti sociali, abitudini e gusti di un’epoca; motivare le proprie scelte e confrontarle con quelle degli altri tramite la discussione sulla fisionomia dell’atlante, come specchio della nostra società.  

Costi
: solo visita o solo laboratorio: € 5,00  / visita + laboratorio: € 6,00 a ragazzo (bigl. ingresso incluso)    


SCUOLA SUPERIORE

Visita guidata sperimentale (durata: 1h 30')
Vengono ideati appositi percorsi all’interno delle mostre in corso, privilegiando un approccio “orizzontale” che rende i ragazzi protagonisti nella scoperta delle opere, predisponendoli al dialogo attraverso l'interazione e confronto reciproco.
Costi: € 5,00 a ragazzo (bigl. ingresso incluso). Durata: 1h 30'  


OFFERTA FORMATIVA PER GLI INSEGNANTI


Il corso “I perchè dell'arte. Arte contemporanea e comunicazione” propone un aggiornamento su temi ed espressioni delle nuove ricerche di arte contemporanea, attraverso una serie di incontri in forma di visita guidata alle mostre in programma al Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, nell’anno 2009-2010. Gli incontri hanno anche lo scopo di illustrare agli insegnanti contenuti e struttura dei laboratori, progettati in stretta relazione con alcune opere del percorso espositivo.

Martedì 23 febbraio 2010, ore 16.30-18.00: visita alla mostra Gerard Richter e la dissolvenza dell’immagine nell’arte contemporanea.
Giovedì 13 maggio 2010, ore 16.30-18.00: visita alla mostra: As Soon As Possible - L’accelerazione del tempo nella società contemporanea.

La partecipazione al corso è gratuita, gli insegnanti interessati sono pregati di prenotarsi inviando una mail a didattica@fondazionepalazzostrozzi.it o telefonando al numero 055 2776 461/06.  

Informazioni e prenotazioni:
Tel. 055 2776461/06 Fax 055 2646560
Email: didattica@fondazionepalazzostrozzi.it


 
______
inizio pagina