LECTURE / Il Ground Zero dell’architettura

Lecture Marco Biraghi

Giovedì 22 marzo 2012, ore 18.30

LECTURE / Marco Biraghi
(storico e critico dell’architettura)

Il Ground Zero dell’architettura

Il recente Ground Zero Memorial inaugurato a Manhattan, nel luogo in cui sorgevano le Twin Towers, ripropone il tema della cosiddetta architettura simbolica, capace di rappresentare oltre che di assolvere alle proprie funzioni. Come già in altre occasioni, è emersa la difficoltà di elaborare linguaggi condivisi, espressi attraverso forme nelle quali l’intera comunità possa riuscire a identificarsi. Sembra essere proprio questa l’utopica sfida alla quale gli Stati Uniti – più che gli stati europei o del resto del mondo – sembrano continuamente volersi sottoporre: essere una comunità, nonostante lo sfrenato individualismo, riunirsi sotto un’unica bandiera, nonostante tutte le diversità che li attraversano.

 

Marco Biraghi insegna Storia dell’architettura contemporanea al Politecnico di Milano. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Progetto di crisi. Manfredo Tafuri e l’architettura contemporanea (Marinotti, Milano 2005), Peter Eisenman. Tutte le opere (con P.V. Aureli e F. Purini, Electa, Milano 2007), Storia dell’architettura contemporanea 1750-2008 (Einaudi, Torino 2008). Ha curato l’edizione italiana di Delirious New York di Rem Koolhaas (Electa, Milano 2001) e raccolte di scritti di Henri Focillon, Ezio Bonfanti e Reyner Banham. Ha inoltre curato con Alberto Ferlenga l’opera in tre volumi Architettura del Novecento (Einaudi, 2012).

 

CONTATTI
Informazioni: +39 055 26 45 155
Prenotazioni: +39 055 24 69 600
Email: info@palazzostrozzi.org
Cliccando sul bottone go si dichiara di aver letto ed accettatto le politiche sulla privacy

CALENDARIO EVENTI:  marzo 2012
L M M G V S D
« apr   apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

ARCHIVIO ARTISTI  clicca sulla lettera

A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Con la grande mostra dedicata ad Ai Weiwei (23 settembre 2016-22 gennaio 2017) per la prima volta Palazzo Strozzi diventa uno spazio espositivo unitario che comprende facciata, Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

L’arte contemporanea esce dalla Strozzina e si espande sia a livello espositivo che di comunicazione, in uno scenario in cui Palazzo Strozzi partecipa attivamente all’avanguardia artistica del nostro tempo.

Per questo motivo le informazioni relative alla mostra Ai Weiwei. Libero e il programma di mostre e attività future dedicato all'arte contemporanea saranno consultabili direttamente al sito www.palazzostrozzi.org e sui canali social di Palazzo Strozzi.

chiudi