LECTURE / La bellezza nell’arte contemporanea: ingiurie, feticismi, equivoci

Lecture Stefano Velotti

Giovedì 13 giugno 2013,ore 18.30

Ingresso libero

LECTURE / Stefano Velotti

La bellezza nell’arte contemporanea: ingiurie, feticismi, equivoci

Da quando Rimbaud scrisse che una sera prese la Bellezza sulle sue ginocchia, la trovò amara, e la ingiuriò, sembrò a tutti i moderni che quella sua Stagione all’inferno non dovesse più finire, ma semmai approfondirsi in nuovi, inimmaginabili gironi. Il dolce sapore della Bellezza era diventato amaro, se non per i degustatori di kitsch. Nel suo L’abuso della bellezza, Arthur Danto, uno dei filosofi e critici più influenti dei nostri giorni, riprende e riesamina l’affermazione di Rimbaud. Dopo aver sostenuto per decenni che la bellezza non ha essenzialmente niente a che fare con l’arte, ritorna sui suoi passi, e assegna alla bellezza un nuovo ruolo, quello di un valore interno ad alcune opere d’arte della contemporaneità. Questa ripresa della bellezza, da parte di Danto, solleva però molte domande e, innanzitutto, riapre una questione di fondo: di cosa parliamo quando parliamo di bellezza?

Stefano Velotti è filosofo e docente di Estetica. Dal 1990 al 1997 ha insegnato negli Stati Uniti come Visiting Professor alle università di Stanford, UCLA e UCSB, e come Assistant Professor a Yale (1994-97), da cui si è dimesso per prendere servizio all’Università di Roma “La Sapienza”. Ha lavorato nell’editoria (Garzanti, Laterza), per i programmi di Radio Tre della RAI, e ha collaborato e collabora a quotidiani e periodici nazionali (“Linea d’ombra”, “Nuovi Argomenti”, “L’Unità”, “La Repubblica”, “MicroMega”, “Lo Straniero”, “Exibart”, “il manifesto”). Tra le sue pubblicazioni ricordiamo Storia filosofica dell’ignoranza (2003), Estetica analitica. Un breviario critico (2008) e La filosofia e le arti. Sentire, pensare, immaginare (2012).

 

CONTATTI
Informazioni: +39 055 26 45 155
Prenotazioni: +39 055 24 69 600
Email: info@palazzostrozzi.org
Cliccando sul bottone go si dichiara di aver letto ed accettatto le politiche sulla privacy

CALENDARIO EVENTI:  giugno 2013
L M M G V S D
« mag   lug »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

ARCHIVIO ARTISTI  clicca sulla lettera

A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Con la grande mostra dedicata ad Ai Weiwei (23 settembre 2016-22 gennaio 2017) per la prima volta Palazzo Strozzi diventa uno spazio espositivo unitario che comprende facciata, Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

L’arte contemporanea esce dalla Strozzina e si espande sia a livello espositivo che di comunicazione, in uno scenario in cui Palazzo Strozzi partecipa attivamente all’avanguardia artistica del nostro tempo.

Per questo motivo le informazioni relative alla mostra Ai Weiwei. Libero e il programma di mostre e attività future dedicato all'arte contemporanea saranno consultabili direttamente al sito www.palazzostrozzi.org e sui canali social di Palazzo Strozzi.

chiudi