Artisti

Rossella Biscotti
Carola Bonfili
Alice Cattaneo
Alex Cecchetti
Paolo Chiasera
Danilo Correale
Andrea Dojmi
Michael Fliri
Giulio Frigo
Christian Frosi
Anna Galtarossa
Nicola Gobbetto
Francesca Grilli
Simone Ialongo
Marzia Migliora
Valerio Rocco Orlando
Nicola Pecoraro
Alessandro Piangiamore
Farid Rahimi
Maria Domenica Rapicavoli
Davide Rivalta
Marinella Senatore
Luca Trevisani
Nico Vascellari
Enrico Vezzi

 

 
 
 
Palazzo Strozzi
23 Gennaio 2009 – 29 Marzo 2009
Home l Programma l Educazione l English
Il mostro di Castelvecchio jr. #1, 2008
legno e tessuto
100 x 50 x 50 cm
Courtesy l’artista
Foto: Valentina Muscedra
 
È impossibile riuscire a definire con chiarezza il mondo artistico di Anna Galtarossa. Le sue opere non si limitano a raccontare una storia o a suscitare emozioni, bensì si configurano come testimonianze della sua fervida immaginazione creativa. Suo obiettivo è rendere concrete le proprie visioni personali tramite vivaci e spettacolari installazioni che spesso coinvolgono fisicamente il pubblico in ingegnose architetture. Nel caso di Il mostro di Castelvecchio jr., l’artista inserisce nello spazio una presenza straniante, un sogno popolato di forme e colori, un vero e proprio mostro fatto dei più diversi materiali. L’opera è stata originariamente creata in scala maggiore per diversi spazi pubblici della città di Verona. I passanti potevano interagire con la scultura, composta da infiniti strati di tessuti colorati applicati su una struttura portante, secondo un metodo creativo di accumulazione di oggetti d’uso comune che ricorre spesso nel lavoro dell’artista. Il mostro di Castelvecchio jr. emana una forte presenza teatrale, ponendosi come una sorta di totem di una cultura atavica, che, una volta creato, raggiunge un’autonomia dal proprio autore, trasformandosi in un oggetto a metà tra scultura e mito.
 
 

Il mostro di Castelvecchio jr. #1, 2008
legno e tessuto
100 x 50 x 50 cm
Courtesy l’artista
Foto: Valentina Muscedra

inizio pagina