Artisti

Rossella Biscotti
Carola Bonfili
Alice Cattaneo
Alex Cecchetti
Paolo Chiasera
Danilo Correale
Andrea Dojmi
Michael Fliri
Giulio Frigo
Christian Frosi
Anna Galtarossa
Nicola Gobbetto
Francesca Grilli
Simone Ialongo
Marzia Migliora
Valerio Rocco Orlando
Nicola Pecoraro
Alessandro Piangiamore
Farid Rahimi
Maria Domenica Rapicavoli
Davide Rivalta
Marinella Senatore
Luca Trevisani
Nico Vascellari
Enrico Vezzi

 

 
 
 
Palazzo Strozzi
23 Gennaio 2009 – 29 Marzo 2009
Home l Programma l Educazione l English
Un grammo d'ansia, 2007
vetro, plastica, etichetta adesiva a stampa e unghie
5,3 x 3 cm
Courtesy l’artista
Foto: Valentina Muscedra
 
L’opera di Simone Ialongo consiste in un piccolo contenitore per pillole o pasticche. L’apparente semplice innocenza dell’opera è smentita dal suo contenuto: le unghie dell’artista, il frutto delle sue ansie e nevrosi. Perseguendo un’idea performativa dell’opera, Ialongo mette se stesso al centro del suo lavoro e si pone come caso esemplare. Il lavoro dell’artista diviene avvitamento ansioso su se stesso alla ricerca di una possibile soluzione o, potremmo dire, di una cura. Allo stesso tempo, egli descrive una condizione di ansia che è comune alla vita di tutti tramite un gesto, come il mordersi le unghie, familiare a molti. Il suo grammo d’ansia è quello che ognuno di noi consuma giornalmente, la dose di stress che ognuno di noi è costretto ad assumere.
 
 
Un grammo d'ansia, 2007
vetro, plastica, etichetta adesiva a stampa e unghie
5,3 x 3 cm
Courtesy l’artista
Foto: Valentina Muscedra
 

Un grammo d'ansia, 2007
vetro, plastica, etichetta adesiva a stampa e unghie
5,3 x 3 cm
Courtesy l’artista

inizio pagina