Gillian Wearing. Ascoltare il corpo

Laboratorio per la scuola secondaria di I primo grado, realizzato in occasione della mostra Worlds on Video. Videoarte internazionale (19 settembre-2 novembre 2008). Il laboratorio  trae spunto dal video Dancing in Peckam di Gillian Wearing e propone un’attività che coinvolge i ragazzi in un’esperienza di libertà espressiva attraverso il movimento corporeo e la musica.

Dancing in Peckam di Gillian Wearing è il punto di partenza per creare con i ragazzi una situazione performativa in cui sperimentare insieme il potere espressivo del corpo. Una serie di esercizi preparatori, a ritmo di musica, porta i ragazzi ad acquisire familiarità con lo spazio vuoto della stanza e a prendere consapevolezza del proprio corpo in movimento, fino ad arrivare ad uno stadio in cui potersi sentire libere di ballare insieme ai compagni, senza  inibizione. Al termine dell’attività i ragazzi possono vedere la ripresa video della loro performance, privata però del sonoro. Osservando le immagini i ragazzi ripercorrono gli stati d’animo attraversati nel corso del lavoro: dall’imbarazzo al coinvolgimento della musica fino alle impressioni suscitate dal vedere un corpo muoversi nello spazio senza musica.

Esercitarsi a riconoscere  la propria espressività corporea diventa momento di ascolto di se stessi e degli altri.

Durata attività: 1h 30’


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /var/www/vhosts/strozzina.org/httpdocs/admin/wp-content/themes/strozzina/single-activities.php on line 28
CONTATTI
Informazioni: +39 055 26 45 155
Prenotazioni: +39 055 24 69 600
Email: info@palazzostrozzi.org
Cliccando sul bottone go si dichiara di aver letto ed accettatto le politiche sulla privacy

CALENDARIO EVENTI:  febbraio 2024
M T W T F S S
« Jun    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

ARCHIVIO ARTISTI  clicca sulla lettera

A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Con la grande mostra dedicata ad Ai Weiwei (23 settembre 2016-22 gennaio 2017) per la prima volta Palazzo Strozzi diventa uno spazio espositivo unitario che comprende facciata, Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

L’arte contemporanea esce dalla Strozzina e si espande sia a livello espositivo che di comunicazione, in uno scenario in cui Palazzo Strozzi partecipa attivamente all’avanguardia artistica del nostro tempo.

Per questo motivo le informazioni relative alla mostra Ai Weiwei. Libero e il programma di mostre e attività future dedicato all'arte contemporanea saranno consultabili direttamente al sito www.palazzostrozzi.org e sui canali social di Palazzo Strozzi.

chiudi