HOME l CATALOGO l LECTURES l EDUCAZIONE l ENGLISH

AERNOUT MIK
(Paesi Bassi, 1962)


Middlemen, 2001
video-installazione, HD video, retro-proiezione, pareti
di legno, Courtesy Galerie Carlier Gebauer, Berlino
Veduta dell’installazione: Collection, Museum für Moderne Kunst, Francoforte, photo: Axel Schneider, Francoforte





I video dell’artista olandese Aernout Mik sembrano tableaux vivants di immagini mentali che, simili ai ricordi, si riaffacciano continuamente alla memoria con variazioni appena percettibili, tentando di trasmettere un messaggio conciso eppure intangibile. L’opera Middlemen mostra una sala di contrattazioni poco dopo un crollo di borsa. L’occhio della macchina da presa coglie il momento dello shock e le reazioni spontanee e incontrollate dei presenti. I protagonisti del video sono broker, intermediari di borsa, segretarie ma anche mobili, computer e telefoni di un mondo in cui i confini tra soggetto e oggetto, tra uomini e cose sembrano annullarsi. Le scene sono meticolosamente costruite e organizzate secondo i principi della variazione e della ripetizione. La macchina si muove tra la gente con ritmo circolare, proponendo sempre gli stessi gesti e movimenti muti. L’impressione di un momento che si ripete all’infinito coinvolge lo spettatore in una condizione apparentemente enigmatica: il pavimento è cosparso di carte, l’atmosfera è raggelata, le uniche attività in corso sono marginali. In queste immagini gli uomini non partecipano attivamente alla loro realtà; al contrario, appaiono come oggetti passivi di un processo che non possono controllare. La catastrofe economica assurge a simbolo di minaccia esistenziale che lascia dietro di sé individui disorientati circondati da rovine prive di valore.







inizio pagina

Luchezar Boyadjiev (BUL)
Marco Brambilla (I/USA)
Marc Bijl (NL)
Fabio Cifariello Ciardi (I)
Claude Closky (F)
Denis Darzacq (F)
Eva Grubinger (A)
Pablo Helguera (MX)
Damien Hirst (UK)
Bethan Huws (GB)
Christian Jankowski (D)
Atelier van Lieshout (NL)
Michael Landy (UK)
Thomas Locher (D)
Aernout Mik (NL)
Antoni Muntadas (E)
Takashi Murakami (J)
Josh On (CAN)
Dan Perjovschi (RUM)
Cesare Pietroiusti (I)
Wilfredo Prieto (CUB)

Palazzo Strozzi